«

»

gen
14

One Drop: Code One

dal forum del 7-9-2011

La One Drop è stata per anni sinonimo di Project, uno yoyo particolare che è restato per anni il manifesto di questa casa, con molteplici versioni, e un successore che seppur valido non riuscì a migliorare il predecessore. Altri modelli di questa casa se ne sono visti non moltissimi, e seppur tutti piuttosto buoni, niente che segnò svolte particolari; finchè gli ultimi 2 anni sono sembrati gli anni dello scossone e abbiamo visto la One Drop ampliare il team, produrre nuovi yoyo col nuovo sistema side effects, nulla di particolarmente efficace e innovativo per garantire varietà di setup, ma di certo un buon tentativo per provarci.

Comunque, nonostante il lungo periodo “di calma” della One Drop abbia un po’ spento il mio grande entusiasmo verso le loro produzioni, l’uscita del Code One, con le sue linee non del tutto usuali per questa casa produttrice mi ha spinto a riprovare un loro prodotto.

Lo yoyo mi è arrivato con un gentile omaggio di Richie (Yoyoz), ovvero un paio di nottolini side effects in ottone nella consueta scatolina.

Prima di tutto ho notato le dimensioni piuttosto grandi, di certo più grandi di quanto pensassi, e la consueta finitura coi microsolchi “alla One Drop”, e la forma molto più moderna di quanto fosse quella del Project, Y-Factor, etc.

Il cuscinetto è il consueto large a 10 sfere della One Drop, e il response è silicone trasparente recessato, il sistema di asse come già detto non fa tecnicamente parte dello yoyo, ma del sistema Side Effects che si deciderà montare, in quanto ogni nottolino si incastra a pressione nel foro centrale delle coppe, e il grano che funge da asse si avvita direttamente nelle filettature dei nottolini.

Sinceramente ho provato diversi setup, sia con Side Effect di serie che in bronzo, ma le differenze sono davvero trascurabili, e in entrambi i casi lo yoyo pur essendo grandino non risulta mai pesante.

Peso: 64.00g

Larghezza: 42.00 mm

Diametro: 56.0 mm

Gap 4.35mm

Sistema di ritorno: Flow Groove

Cuscinetto: One Drop a 10 sfere

In fase di gioco lo yoyo si comporta davvero bene, con misure piuttosto grandi più orientate verso tricks ampi, ma si comporta bene anche in tricks più piccoli, ottima stabilità garantita dalla forma ad “H”, e per chi volesse saperlo (qualcuno vuole saperlo ? :-) ), la finitura per i grinds è la solita, molto buona della One Drop, c’è spazio per eseguire grabs, e pure un minimo di lip per i thumb grinds.


Project 2 Dietz Code one

In definitiva un ottimo prodotto, in un periodo in cui la One Drop sembra davvero crederci, scrollandosi di dosso quell’alone di stasi e di “officina che produce yoyo” una volta ogni tanto, rischiando di restare un po’ troppo indietro rispetto agli altri che stanno correndo.

Bene così.

Simone